IL SITO, OVVERO: INTRODUZIONE, SPIEGAZIONI D'USO POSTICCE E MENO POSTICCE, DISSERTAZIONI MINIME E PINZILLACCHERE VARIE ATTE A DIGERIRLO SENZA FARSI VENIRE IL MAL DI PANCIA - Educazione Sentimentale

Vai ai contenuti

Menu principale:


IL SITO, OVVERO: INTRODUZIONE, SPIEGAZIONI D'USO POSTICCE E MENO POSTICCE, DISSERTAZIONI MINIME E PINZILLACCHERE VARIE ATTE A DIGERIRLO SENZA FARSI VENIRE IL MAL DI PANCIA


Questo sito nasce un po' per gioco, un po' per divertimento e un po' (giusto un pochettino) per fare una cosa seria. Negli anni circolando in rete ma anche in tv o alla radio ho potuto constatare l'incredibile livello di ignoranza che c'è in giro sull'argomento sesso e sentimenti. E attenzione che quando dico ignoranza sono anche buono perché la situazione è molto peggio di quello che il termine possa far pensare.
Gli anni passano ma l'ignoranza purtroppo no. Basta farsi un giro in rete o in tv per rendersi conto che la situazione è a dir poco deprimente. Per cui ad un certo punto mi son detto "Perché no?". Ho preso un po' dei soldi che ho faticosamente guadagnato combattendo catarro, pustole e colpi di tosse (vedi chi sono per maggiori dettagli) e ci ho comprato un programma per fare siti web e un dominio dal nome simpatico.
Il nome già di per sé dice molto di dove intendo andare a parare. Probabilmente qualcuno si sarà chiesto perché educazione sentimentale e non sessuale, termine più immediato. Ci sono due motivi. Il primo è che educazione sessuale è già stato accaparrato da qualcuno che probabilmente pensa di poterlo rivendere a caro prezzo (e per me se lo può tenere in saccoccia finché gli pare per non dire di peggio), il secondo è che in realtà non si può scindere il sesso dai sentimenti. Gira che ti rigira, per quanto si cerchi di separare le due cose, è di fatto impossibile mandarli uno da una parte e l'altro dall'altra. E' impossibile fare una educazione sessuale senza farla anche sentimentale e chi pensa il contrario semplicemente non ha capito niente dell'argomento (e non sono in pochi, posso garantirvelo).
Comunque tanto per chiudere questa introduzione vi do' quattro spiegazioni en passant per l'utilizzo del sito

1) La prima è che il sito è sotto perenne costruzione e rimaneggiamento. Il sesso e i sentimenti checché vi abbiano fatto credere sono cose limitate e alquanto ripetitive e noiose. Quindi dopo un po' non è che ci sia molto da aggiungere al già detto e già visto. Solo che le stesse cose possono essere dette in maniera differente, posso modificare e aggiornare una pagina perché quel giorno mi girava o perché qualcosa mi ha fatto venire un'idea diversa su come impostare un argomento. Questo significa che non necessariamente se tornate a rileggere troverete le stesse cose dette nello stesso modo. Per avere un'idea degli aggiustamenti potete consultare la pagina 'Cosa c'è di nuovo'

2) La seconda è che l'uso dei termini maschi e femmine non vuole essere dispregiativo nei confronti del sesso femminile umano (che palle il politically correct e quelli che si inalberano per qualsiasi scemenza che credano possa rappresentare un'offesa etc etc etc) ma viene semplicemente usato nella stessa maniera che alle elementari dove (o almeno ai miei tempi) la distinzione era in maschi/femmine e nessuno se la prendeva (qualcuno sta pensando che da bambini si è migliori e che poi crescendo qualcuno si rovina? Perfettamente d'accordo). Immagino che alla maggior parte di chi mi legge la cosa non faccia né caldo né freddo, ma purtroppo fa più casino una minoranza rumorosa di una maggioranza silenziosa per cui mi è toccata la precisazione.

3) la terza è che il sito non è un'opera scientifica e non vuole esserlo. Mi è stato fatto notare che dovrei renderlo più professionale, magari metterci i riferimenti bibliografici e renderlo più serioso. Beh, non se ne parla nemmeno. Lo scopo di questo posto è proprio di essere informale. Diciamo che è come l'amico più informato a cui andreste a chiedere consiglio per qualcosa che non sapete come gestire. Quello che vi posso garantire è che se anche non ci troverete bibliografie e simili tutto quello che c'è dentro è stato controllato ed è vero, per quanto certe cose possano sembrarvi impossibili. Soprattutto il sito NON nasce per risolvere i problemi di qualcuno e NON vuole sostituirsi ad una bella ed approfondita terapia psichiatrica fatta con tutti i crismi. Il sito NON si indirizza a chi ha problemi ma a chi non ne ha ma vuole migliorare la propria sfera sentimentale e sessuale. Insomma non è per i malati ma per i sani, il che è una cosa strana ed inusuale, anzi proprio inesistente visto che quando si parla di sesso e sentimenti se ne parla sempre come se dall'altra parte ci sia uno con problemi o guai da risolvere. Bene, io invece mi indirizzo a persone che problemi non ne hanno ma vogliono saperne di più sull'argomento sesso per diventare più bravi o capire perché gli vengono in testa certe cose che nessun altro intorno sembra avere.

4) la quarta e ultima (per il momento) spiegazione è che questo sito è estremamente pieno di testo (le spiegazioni per essere efficaci DEVONO essere prolisse e dettagliate) ma non è un blog e non lo vuole essere. Inutile quindi che cerchiate la parte dei commenti non c'è e non ci sarà mai (salvo situazioni adesso imprevedibili ma nemmeno i terremoti lo sono). Se volete dirmi qualcosa dovete mandarmi una mail e aspettare che vi risponda. Se il vostro quesito fosse particolarmente interessante sappiate che potrei rispondervi mettendo su una pagina apposita in maniera da aiutare anche altri, ovviamente garantendovi tutto l'anonimato possibile. Anche le foto a tema sono e saranno estremamente poche, solo quelle indispensabili a spiegare qualche concetto e in ogni caso saranno le più caste possibili. Questo perché questo è un sito per informarsi non per masturbarsi. Visto che però un sito fatto quasi tutto solo di testo è graficamente povero ed è difficile da leggere, le foto ci sono (o perlomeno ci saranno dopo quello che sto scrivendo) ma saranno assolutamente generiche e senza riferimenti col sesso. Visto che sono un discreto fotografo ne approfitterò per metter su un po' di foto mie: panorami, tramonti, particolari, macrofotografie ma non rappresentazione di parti anatomiche nè di persone perché per loro ci vuole l'autorizzazione (a meno che non trovo delle foto interessanti tra quelle che mi fornisce il programma con cui gestisco il sito). Già quello che scrivo è piuttosto esplicito se mettessi su anche delle foto di nudo non farei altro che dare il la a chi vorrebbe denunciarmi per chissà quale sua fissazione. Quindi niente nudi e simili, del resto se li volete vedere internet è strapieno di siti che ne mettono su a bizzeffe per cui non sentirete certo la mancanza dei miei. Del resto che siano colline provenzali o colline che sporgono dal petto di una donna sempre colline sono, quindi gustatevele se volete. :)

5) la quinta (sono aumentate) è che questo sito non nasce con scopi di liberazione sessuale né di battaglie per la liberazione sessuale o scemenze del genere. Quel lavoro è stato fatto solo che lo è a metà visto che il popolo bue ormai può fare qualsiasi (o quasi) cosa senza finire in galera ma contemporaneamente nessuno si è preoccupato di spiegargli nei dettagli come stanno le cose, con la conseguenza che tutti hanno la libertà di fare delle cose che però non conoscono nei particolari. Il sito ha proprio questo scopo: quello di informare chiunque si metta a leggerlo dandogli informazioni avanzate che altrimenti potrebbero essere raggiunte solo vivendo decenni e accumulando esperienza di vita. Si tratta di una gran massa di informazioni bell'e pronte all'uso, spiegate in maniera semplice e, cosa più importante senza quell'atteggiamento scolastico un po' spocchioso e reticente che hanno di solito i siti di educazione sessuale. Qua dentro troverete con un linguaggio semplice spiegazioni a cose che nemmeno molti di quelli che vogliono fare divulgazione sessuale conoscono per il semplice motivo che nessuno davvero si è mai messo ad studiarle da dentro.
Intendiamoci, non tutto è per tutti e anzi parecchie delle cose che dico NON sono adatte all'uomo o alla donna standard, ma coloro che sono dentro determinate nicchie sessuali troveranno informazioni di inestimabile valore. Gli altri semplicemente lascino perdere e si limitino a leggere solo le parti che possono interessargli.
Posso garantirvi che un ventenne che leggesse e assimilasse l'intero sito si ritroverebbe improvvisamente l'esperienza e le conoscenze di un settantenne che ha passato la propria vita nel sesso più vario. Magari l'avessi avuto anche io a quell'età.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu